Un sogno che si avvera: sono diventata collaboratrice di un giornale

l43-samantha-cristoforetti-120703122929_big

E’ con grande gioia che vi annuncio che sono stata accettata come collaboratrice presso il quotidiano online L’Indro. Dopo due anni trascorsi “giocando” a fare la blogger su WordPress, finalmente si è presentata l’occasione che aspettavo per entrare a far parte del mondo del giornalismo.

Tutto è cominciato quando il coordinatore della sezione blogger di L’Indro mi ha chiesto di aprire un blog presso il loro sito ed io ho accettato con entusiasmo. La redazione del giornale ha apprezzato i miei pezzi e, venerdì pomeriggio, mi è stata offerta l’opportunità di entrare a far parte del loro team. Quando la direttrice del giornale ha avanzato tale proposta avevo gli occhi lucidi per l’emozione (e io non sono una ragazza che piange facilmente) perché non mi sarei mai aspettata un’opportunità simile.

Siccome tutto ciò è accaduto solamente un paio di giorni fa, non ho ancora pubblicato nulla sul quotidiano, ma presto condividerò con voi i link i miei articoli su queste pagine. Continuate dunque a seguire il mio blog, sarete costantemente aggiornati sui miei progressi nel campo del giornalismo. Il primo articolo dovrebbe uscire venerdì su http://www.lindro.it/, nell’attesa potete rileggere i post che ho scritto nella sezione blog del sito (http://www.lindro.it/author/valeria-vite?u_id=929).

Sebbene scrivere per un giornale sia un’attività molto impegnativa, non ho intenzione di abbandonare il mio blog Acqua e limone e Eclettica, la rivista realizzata da blogger in cui mi occupo di una rubrica dedicata al teatro. Sono determinata a conservare dei piccoli spazi in cui pubblicare in rete le idee che non hanno i requisiti necessari per essere accettate dalla redazione, anche se probabilmente si tratterà di pubblicazioni saltuarie perché il basket, il lavoro e l’università non mi lasciano molto tempo a disposizione.

Ringrazio i parenti e gli amici che mi hanno sempre sostenuto nella mia passione e i lettori che mi hanno seguito in questi due anni, senza di loro non avrei mai raggiunto un simile traguardo. Questa grande opportunità che mi è capitata è la dimostrazione che, anche se nella vita capitano un sacco di cose brutte che ci fanno perdere la speranza (non lo scrivo per mera retorica, è stato un anno molto difficile per me), dobbiamo sempre continuare a combattere per realizzare i nostri sogni e camminare tra le stelle. Per aspera ad astra.

Analisi del 2014: che ve ne pare?

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2014 per questo blog.

Ecco un estratto:

Il Museo del Louvre riceve 8,5 milioni di visitatori ogni anno. Questo blog è stato visto circa 70.000 volte nel 2014. Se fosse un’esposizione al Louvre, ci vorrebbero circa 3 anni perché lo vedessero altrettante persone.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

E’ importante l’opinione di un blogger?

8c48fb70028045211aa57f94771a665a

Alcune compagne di università mi hanno confidato di non apprezzare i miei post perché “sembrano copiati da Wikipedia”, sarebbe infatti totalmente assente il mio punto di vista e il mio lavoro consisterebbe in una mera copiatura di nozioni da altri siti web.

Confesso di aver volutamente evitato di esprimere la mia opinione nei post poiché ho sempre ritenuto che il web si disinteressasse del parere personale di una ragazzina come me, priva delle qualifiche necessarie per giudicare gli argomenti culturali di cui scrivo.
Ho inoltre omesso qualunque altro genere di informazione relativa alle mie esperienze personali (per esempio resoconti di visite in un museo, aneddoti sui miei interessi, descrizioni dei luoghi che frequento abitualmente) per questioni di privacy: è già abbastanza fastidioso rivelare certe verità su Facebook, raccontarle in un blog è di cattivo gusto oltre che pericoloso.
Nonostante ciò, non è affatto vero che non esprimo opinioni personali, infatti un attento lettore del mio blog ricorderà senza difficoltà degli articoli in cui esprimo pareri soggettiviLee Krasner, un’artista incompresa” e “Analisi di ’Agora’, un film di Alejandro Amenàbar”. Se così non fosse, l’atto stesso di scegliere di scrivere di un opera d’arte è un apprezzamento nei suoi confronti  ed è dunque l’espressione di un’opinione personale.

Mi spiace molto sapere che il mio lavoro viene paragonato al copia e incolla di certi siti, perché i miei post sono il prodotto di una selettiva ricerca di informazioni, riorganizzate meticolosamente in saggi brevi inediti e originali rispetto a quelli già presenti in rete. Il tono nozionistico e distaccato non è infine l’eco di Wikipedia o di altri siti, ma vorrebbe essere lo stile di una giornalista che enuncia dei fatti a scopo divulgativo. Tutto ciò che scrivo è farina del mio sacco al cento per cento, senza copiature di alcun genere.

Quando ho espresso queste argomentazioni in università, le mie amiche hanno risposto che lo scopo di un blog è proprio quello di esprimere un’opinione. Ho dovuto così riesaminare la mia attività di blogger… E’ vero che il blog consente a tutti di pubblicare democraticamente la propria opinione in rete, ma in giro circola tanta spazzatura che io mi chiedo quale sia il valore delle mie opinioni. Se io esprimessi quello che penso scriverei un blog spazzatura?
Non sono inoltre di secondaria importanza le esigenze del pubblico. Cosa vuole il popolo di Internet, seguire le avventure di una giovane studentessa di lettere nel mondo dell’arte o apprendere qualcosa di nuovo leggendo dei saggi brevi, confrontarsi con le opinioni di una ragazzina o apprendere informazioni di qualità?
E ancora, è meglio porsi tutte queste domande per assecondare il pubblico, o seguire l’istinto e scrivere come viene, “senza prendersi troppo sul serio”?

Si accettano commenti, cosa ne pensate?

Il mio nuovo blog su L’Indro

1

Cari lettori,

è una grande emozione per me annunciarvi che ho recentemente aperto un nuovo blog presso L’Indro, una testata giornalistica indipendente. La mia pagina si chiama ‘Anche l’arte vuole la sua parte’ e si tratta essenzialmente di un blog di cultura in cui tratto più o meno gli stessi argomenti che tratto qui, la differenza è che ottengo maggiore visibilità grazie al buon nome del giornale.

Siccome il mio nuovo blog è stato aperto recentemente, finora ho pubblicato solamente due articoli. Il primo è ‘Lee Krasner, un’artista incompresa’, un post che ha fatto la sua prima apparizione in rete proprio su ‘Acque e limone’. Ebbene sì, ho deciso di inaugurare la nuova pagina con uno dei post più belli che abbia mai scritto non solo per essere certa di non sfigurare, ma anche per presentarmi al pubblico con un articolo che trattasse alcuni degli argomenti che mi stanno più a cuore, come la figura della donna e l’arte. Il secondo articolo è stato invece scritto appositamente per L’Indro ed è la recensione di ‘RIII – Riccardo III’, lo straordinario spettacolo di Alessandro Gassman che proprio in questi giorni sta incantando il pubblico al Teatro Strehler di Milano.

Nonostante la mia nuova attività renderà meno costante la mia presenza qui non ho nessuna intenzione di abbandonare ‘Acqua e limone’, che verrà semplicemente trasformato in uno spazio in cui pubblicare tutto quello che, per varie ragioni, non potrà essere pubblicato sul mio blog ufficiale. Continuate dunque a seguire ‘Acqua e limone’, il blog da cui tutto è cominciato, perché presto arriveranno golose novità anche qui. Aggiungerò inoltre una nuova pagina in cui elencare (con relativo link) ogni mia collaborazione su siti esterni.

Per aggiornare la mia immagine pubblica mi sono iscritta a vari social network:

  • Pinterest ospita le immagini più belle utilizzate su ‘Acqua e limone’ e gli altri siti con cui collaboro;
  • Twitter, perché ormai ogni auctoritas della rete deve aver un profilo su Twitter per essere qualcuno;
  • La pagina su Facebook di ‘Acqua e limone’ è attiva da qualche mese, ma è sempre bene rinfrescarvi la memoria;
  • Un nuovo profilo Facebook per gli amici e i collaboratori della rete, che eviterò di linkare in questo spazio per non diventare troppo popolare.

Vi ricordo inoltre che sono entrata da poco a far parte della redazione di ‘Eclettica – La voce dei blogger’, una sorta di rivista online gestita interamente da blogger in cui recensisco spettacoli teatrali nella mia rubrica ‘Avventure da palcoscenico’. La rivista esce all’incirca ogni mese, perciò tenete d’occhio la pagina di Facebook, in modo tale da non perdere i nuovi numeri.

In bocca al lupo a tutti i bloggers e ai miei followers, la rete è nostra e non ci sono limiti alla nostra libertà.

Valivi

Faccia di limone awards II: i commentatori più simpatici

Bankoboev_Ru_lomtiki_limona

Per concludere l’anno in bellezza non c’è niente di meglio della seconda edizione del Faccia di Limone Award, il premio per blogger amatoriali più divertente che ci sia. Se vi state chiedendo quali siano le ragioni che rendono questo premio così speciale, ve lo spiego brevemente copiando e incollando le regoline che ho scritto la volta scorsa:

1) Faccia di Limone non significa assolutamente nulla. Abbiamo ricevuto tutti un Liebster Award, un Versatile Blogger Award e via dicendo, perciò o la rete italiana è popolata soltanto da blogger superversatili (supersimpatici, superspecialisti e via dicendo…), oppure tali premi sono stati conferiti a così tante persone da perdere il loro significato originario. Ecco perché il Faccia di Limone Award si chiama Faccia di Limone Award: il fatto che lo abbiate ricevuto non significa assolutamente nulla, a parte naturalmente il fatto che apprezzo ciò che scrivete e vi leggo con interesse.

2) Verranno selezionati quattro “limoni” ogni mese. Come ho scritto sopra, sono stufa di perdere ore a cercare i vostri blog sui motori di ricerca, linkarvi, ringraziarvi e occuparmi delle solite smancerie ogni volta che devo riassegnare i premi ricevuti. 15 blogger sono troppi, ecco perché premierò solamente 4 “limoni” ogni mese.

3) Sono banditi i quiz da adolescenti isteriche. Se volete sapere i fatti miei, potete tranquillamente intervistarmi su Facebook (trovate il link della mia pagina in alto a destra), ogni altra domanda di carattere personale è assolutamente bandita.

4) Siete liberi di fare quello che volete: potete scrivere letterine di ringraziamento, lasciare qualche commento simpatico in fondo ai miei articoli o inviarmi mail tempestate di cuoricini. Se il Faccia di Limone Award vi sembra una buona idea, potete anche inoltrarlo ai vostri amici (senza dare vita ad una catena, però, mi raccomando), purché si tratti di gesti sinceri e dettati dal semplice piacere di conferire un Awards, non da una sciocca convenzione sociale che fa solo perdere tempo.

.

I LIMONI DEL MESE

I limoni del mese sono assegnati secondo un criterio un po’ particolare… Non è un mistero che il blogger medio sia terribilmente egocentrico: per quanto sia divertente sbirciare i siti web altrui, non c’è niente di più entusiasmante che scrivere un articolo interessantissimo e dare vita ad una piacevole discussione giocando in casa, nel PROPRIO blog personale. Ammettiamolo, guys, quanto non è figo scoprire attraverso i commenti delle persone che il mondo ci ama??? I vincitori questa volta sono dunque i quattro visitors che hanno lasciato il segno per quello che hanno scritto tra le mie pagine.

  1. wwayne, autore di un blog di cinema e libri. Se la parola chiave di questa era è “condividere” (sui social network naturalmente), wwayne ha condiviso una vera e propria playlist di musica vintage con me in questa pagina. Grazie wwayne per il tuo prezioso contributo, ricopio i brani che mi hai fatto scoprire per diffonderli nell’aere.
    Average White Band – Let’s go round again
    The Brothers Johnson – Stomp!
    The Commodores – Lady (you bring me up)
    Dan Hartman – Relight my fire
    Delegation – You and I
    Dynasty – Here I am
    George Duke – Shine on
    Odyssey – Going back to my roots
    Sharon Redd – Can you handle it?
    Skyy – Here’s to you
    Tavares – Heaven must be missing an angel
    Teena Marie – I need your lovin’
    .
  2. salomonxeno, blog di un ragazzo super-acculturato e super-simpaticissimo. Nella stessa pagina in cui wwayne ha creato una playlist su misura per Acqua e limone, il mio vecchio amico xeno mi ha fatto conoscere i Folkstone, un gruppo folk metal bergamasco, URLando i link di alcune delle loro canzoni più belle. Devo dire che mi ha fatto un po’ impressione ascoltare musica metal in italiano, ma li ho ascoltati volentieri.
  3. simoeffe, un blog sulla lettura. La terza classificata è una simpaticissima signora che mi ha fornito un sacco di informazioni interessanti su La Traviata del 7 dicembre 2013 al teatro de La Scala di Milano, commentando un post che avevo scritto sull’argomento. Grazie mille per il tuo commento prezioso, torna presto a trovarmi!
    .
  4. tramedipensieri, un blog di dolcissime riflessioni personali. Marta è un mostro del blogging: conosce tutto ciò che viene pubblicato su wordpress e commenta qualsiasi cosa tu scriva. Non so come faccia ad essere così presente su wordpress, ma lei ci riesce. Complimenti per la tua onniscienza, Marta, e grazie per i tuoi commenti simpatici e gentili.

Ragazzi, i limoni questo mese sono per voi! Vi faccio tanti auguri di buon anno e spero che torniate presto a trovarmi per lasciarmi altri commenti speciali come quelli che mi avete sempre donato sinora…

.

http://athenaenoctua2013.blogspot.it/2013/07/owl-prize-2.html https://centauraumanista.wordpress.com/2013/07/07/owl-prize-quando-un-articolo-merita-un-premio/ https://centauraumanista.wordpress.com/2013/06/27/il-racconto-un-po-pagano-di-una-visita-al-duomo-di-pisa/ https://centauraumanista.wordpress.com/2013/09/25/la-civetta-ha-fatto-il-bis-e-mi-offre-un-pretesto-per-ironizzare-sulla-lingua-latina/ https://centauraumanista.wordpress.com/2013/09/09/i-filtri-damore-nellantica-roma/ http://athenaenoctua2013.blogspot.it/2013/09/owl-prize-5.html

Un ringraziamento particolare alla mitica Cristina di Athenae Noctua, che mi ha aggiudicato un Owl Prize (e con questo siamo a quattro!!!) per l’articolo Andy Warhol a Milano. Inizialmente ero un po’ scettica sulla buona riuscita di quell’articolo, privo di immagini e dai toni troppo seri, ma la buona Cristina non solo mi ha rassicurato, ma mi ha persino attribuito un premio! Grazie mille, lo apprezzo con tutto il cuore… Ecco la pagina in cui Cristina comunica ai lettori i vincitori dell’ultima edizione del premio:

http://athenaenoctua2013.blogspot.it/

Contest: THE LEMON SONG!

imagesCARWHJ6H

Il primo concorso di Acqua e limone!

Cari amici del limone, è tempo di ricorrenze: questo dicembre non si festeggia soltanto il Natale, ma anche il primo compleanno di Acqua e Limone (ebbene sì, il vostro blog preferito è stato creato proprio l’8 dicembre di un anno fa) e il raggiungimento della straordinaria quota di 200 followers. Per festeggiare questo piccolo grande traguardo, abbiamo deciso di promuovere il primo concorso del blog, THE LEMON SONG!

Partecipare è semplice e non richiede molto tempo, dovete semplicemente creare una piccola playlist composta da quattro brani musicali e scegliere una copertina tra la miriade di immagini presenti nel web. Naturalmente la vittoria sarà premiata soltanto dalla gloria che ne conseguirà perché non c’è nessun premio in palio, ma sono certa che parteciperete numerosi ugualmente.
Le regole del concorso sono poche, brevi e di semplice comprensione…

Come partecipare:

1) Scegli 4 canzoni che ti piacciono, con relativo video Youtube. Non importa quale sia il tuo genere preferito, né che i pezzi da te selezionati trattino un tema comune o riguardino più o meno direttamente i limoni. Condividi il tuo sound come vuoi e quando vuoi, senza restrizioni di alcun genere.

2) Seleziona un’immagine. Anche in questo caso sei libero di sprigionare la tua creatività repressa e proporci quello che ti pare. Non importa se il tuo talento non è al pari di quello di un grafico professionista, puoi anche limitarti a fare due click su un motore di ricerca e riciclare un’immagine della rete. In questo caso però devi metterci una bricciola di buon senso perché non accettiamo contenuti pornografici, razzisti o che risultino offensivi per un qualunque motivo. Dovete inoltre accettarvi che l’immagine non sia protetta da copyright, perché nessuno vorrebbe che il mio bellissimo blog venisse oscurato dai caramba!

3) Inventa un titolo per la tua playlist, rispettando i criteri di rispetto e buon gusto specificati sopra ed eventualmente evitando idee banali o già utilizzate da qualche altra band. Insomma, se scegliete di intitolare la vostra playlist White Album sarò costretta a squalificarvi, così come se copiate spudoratamente il titolo del disco di qualche band non altrettanto famosa ma rintracciabile su Google.

3) Clicca Mi piace sulla nostra pagina di Facebook. il link è il seguente: https://www.facebook.com/acquaelimoneblog

4) Invia come messaggio privato sulla mia pagina di Facebook entro il 1 marzo 2014:
I link dei video di youtube, nell’ordine in cui vuoi che vengano pubblicati.
L’URL dell’immagine, o il file della stessa in un formato leggibile e non troppo pesante.
Non dimenticare di specificare il tuo nome o il tuo Nickname!

5) Acqua e Limone pubblicherà le vostre playlist e offrirà al vincitore una piacevole (e simbolica!) sorpresa…

imagesCARWHJ6H

Immagine tratta da soudcloud.com

Siccome THE LEMON SONG! mi sembra un’iniziativa molto divertente, ho deciso di partecipare anche io, dedicando la mia playlist proprio ai limoni.

  • Titolo: The lemon sound (lo ammetto, questa sera sono a corto di fantasia…)
  • L’immagine di copertina è… no, non sono i quattro limoni che vedete qui in alto, quello è il logo del concorso! La mia cover è questa qui, tratta dal sito di alancross.ca:

lemon

Immagine tratta da sheheengallery.com

  • Edecco le sei canzoni (io ne ho aggiunte due in più, se volete potete farlo anche voi) che ho scelto per voi…

Iniziamo con una simpatica canzone in italiano: Una fetta di limone di Enzo Jannacci e Giorgio Gaber.

Proseguiamo con una cover di Limonata e zanzare di Fossati (di cui vi ho già parlato QUI), interpretata dai Fratelli di Soledad.

Siamo a metà playlist, in Lemon degli U2 il limone rappresenta il colore giallo che indossa una bella ragazza.

Elio e le Storie Tese ci divertono con Amore amorissimo. in cui il limone assume un significato un po’ piccante…

Con Lemonade dei Planet Funk, il doppio senso diventa un po’ più spinto.

E infine…. gran finale con i Led Zeppelin in una versione di gran pregio di The lemon song!!!!

imagesCARWHJ6H

NB: Avevo promesso agli amici che hanno commentato l’articolo precedente un post di risposta, purtroppo avevo già questo concorso in cantiere… State tranquilli, non dovrete attendere molto perché vi risponderò nei prossimi giorni!

Promuovendo il proprio blog alle due del mattino

large

Sono le 1.49 di notte e, non avendo niente da fare (dormire è per le persone normali!), ho deciso di dedicarmi alla promozione del mio blog, invadendo i Social Network, i siti web e tutto ciò che può rendere popolare il mio misero blog “fatto in casa”. Come potete notare dal logo in basso a destra, faccio già parte delle community di Paperblog, in cui ho un profilo tutto mio:

http://it.paperblog.com/users/valivi/

« Convalido l’iscrizione di questo blog al servizio Paperblog sotto lo pseudonimo valivi »

Non posso purtroppo dire altrettanto di Liquida.it: inizialmente il mio blog era stato accettato dal sito e i miei articoli comparivano regolarmente nei motori di ricerca, ma soltanto stasera mi sono accorta della sparizione di Acqua e Limone da Liquida.it e da Blogbabel.it. Incrociate le dita per il limone, ragazzi, perché mi piacerebbe molto comparire tra i più autorevoli blogger italiani; sto cercando di contattare il sito per chiedere chiarimenti ma (vi sembra possibile???) non funziona il pulsante “Invia” che dovrebbe permettermi di contattare gli amministratori.  Nel caso in cui non dovessi essere ritenuta idonea per qualche cialtroneria scritta in un vecchio post (i primi articoli sono piuttosto incerti e potrei aver commesso qualche erroruccio) sono disposta a rimediare cancellando o modificando il post in questione, ma spero di non dovere arrivare a tanto perché sono molto fiera del mio blog e non vorrei cambiare null.

Si attendono invece le conferme di BloggerItalia.it e da iltrovablog.it, cui ho fatto domanda soltanto stasera. Ed è proprio per entrare a far parte dell’indice di iltrovablog.it che incollo qui sotto in bella vista il loro logo…

tesserino

Ho svolto tutti i compiti del caso? Sono stata brava? Ragazzi, spero che queste iniziative mi aiutino a promuovere il mio blog. Nel frattempo, vi invito a visitare la mia pagina di Facebook e il neonato account di Google+. Ecco i link:

https://www.facebook.com/acquaelimoneblog

https://plus.google.com/u/0/

 

Ragazzi, la burocrazia necessaria per promuovere il proprio blog è più soporifera di una camomilla. Se non avete niente di meglio da fare alle due del mattino vi consiglio di promuovere il vostro blog, vi addormenterete come bambini.

Un bacione a tutti i nottambuli come me, che cliccheranno “mi piace” prima di tutti gli altri.