Red, la danza e l’autismo: una storia di attivismo.


La diversità ha mille colori, ma spesso alcune sfumature vengono ignorate, provocando dolore alle persone che di tale tinta fanno parte. Red Fryk Hey è autisticƏ, eppure molte sue caratteristiche non rientrano in ciò che l’immaginario collettivo considera autismo: è unƏ simpaticƏ trentenne che parla, si racconta e soprattutto danza, in quanto è unƏ ballerinƏ professionista. Si tratta di una situazione che è dovuta al fatto che, sino a tempi molto recenti, venivano considerate autistiche solo le persone con gravi compromissioni, ignorando tutti coloro che si mimetizzano con i neurotipici e che per tutta la vita si sono sentiti “diversi” senza saperne la ragione. Nonostante la scienza abbia superato una simile convinzione retrograda e nociva per il benessere di molti, le persone comuni non hanno ancora mutato le proprie opinioni relative all’autismo, provocando ignoranza e discriminazione. Red ha deciso di diventare un attivista per i diritti delle persone autistiche, raccontando attraverso i suoi profili Instagram e uno spettacolo di danza la sua esperienza da autisticƏ. Lo scopo è non soltanto lottare per le persone autistiche senza compromissioni, ma anche raccontare l’autismo per tutti coloro che, a causa di una compromissione, non possono aprirsi agli altri e rivelare ciò che provano.

Foto tratta da ogha.it

Red porta sui suoi profili Instagram la propria personalità originale e creativa: pubblica brevi video di danza, racconta il proprio amore per il colore rosso e i cartoni animati Disney, il non binarismo, il rapporto con la famiglia e il proprio cagnolino, ma anche le caratteristiche dell’autismo e le sofferenze che provoca l’incomprensione che le persone autistiche sono costrette a subire. L’autismo non è una malattia, è solo uno dei tanti modi in cui la mente umana può essere caratterizzata, ma la società non tollera i comportamenti delle persone autistiche o li obbliga a mascherare le proprie caratteristiche, di conseguenza gli autistici possono soffrire di malessere psicologico o di vere e proprie malattie psichiche.

Aspettando che lo spettacolo di danza sull’autismo di Red approdi a Como, possiamo seguire l’attività dellƏ ragazzƏ come attivista su Instagram. Molti dotti criticano l’utilizzo che gli Influencer fanno dei Social, ma i contenuti di Red sono artistici, originali, introspettivi e hanno un forte impatto sul sociale. Con il suo linguaggio semplice e fantasioso, la ballerinƏ riesce a trasmettere un messaggio autentico e a dedicarsi all’attivismo sociale in difesa di una minoranza poco rappresentata dai media. Ciò è reso possibile dal fatto che Red ha tutte le caratteristiche necessarie per sfondare sui social, da quelle più frivole, come un bel fisico, un look alternativo, l’appartenenza al mondo dello spettacolo e un carisma potente, a quelle più profonde, come una buona capacità di organizzare i contenuti, un’ottima dialettica, un discreto bagaglio culturale nonostante le difficoltà scolastiche, creatività, originalità e soprattutto la capacità di semplificare con efficacia argomenti molto complessi di psicologia e psichiatria. Il fatto di avere un’ossessione per il colore rosso le ha infine permesso, forse inconsapevolmente, di avere una sorta di “logo” che consente ai suoi Follower di identificarla facilmente tra gli innumerevoli contenuti di Internet.

Red non è lƏ solƏ Influencer che affronta il tema dell’autismo, sono molti infatti gli attivisti con cui collabora sui Social, ma la danza le consente di comunicare con un linguaggio alternativo e più divertente di mille discorsi. La sua abilità di ballerinƏ le ha permesso di ottenere spazi in televisione, riviste e siti web, anche se molti restano sorpresi non tanto dalle sue notevoli competenze artistiche e dall’importanza del suo messaggio, ma semplicemente dal fatto che una persona autistica possa dedicarsi con successo a tutte queste attività nonostante quella che è considerata erroneamente una malattia. Red ha inoltre subito molti attacchi da parte degli haters, soprattutto da coloro che non la ritengono realmente autisticƏ proprio in quanto non affettƏ da compromissioni.

Ciò che maggiormente colpisce di Red è la genuinità con cui si presenta al popolo di Instagram: Red è una persona vera e spontanea, che non vuole indossare maschere per essere accettatƏ dalla società. Ho scelto di raccontare la sua storia in un blog dedicato alle materie umanistiche perché tutti dovremmo prendere esempio da lei e dalla sua lotta per rendere questo mondo un posto migliore per noi stessi e per gli altri.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: