“Rivoluzione culturale”, il podcast di Lorenzo Baglioni


Lorenzo Baglioni ha realizzato un breve podcast di cinque puntate su Audible dal titolo Rivoluzione Culturale, che racconta con un linguaggio frizzante e coinvolgente le grandi invenzioni che hanno segnato una svolta nella storia dell’umanità.

Lorenzo Baglioni è un cantautore e un comico nato nel 1986 in provincia di Grosseto; potete trovare le sue esilaranti canzoni comiche su YouTube, inoltre ha recitato in diversi film. L’artista non ha soltanto doti umanistiche, infatti ha anche un dottorato in matematica, come risulterà evidente nella puntata del podcast in cui spiega le caratteristiche del pi greco e analizza la ruota da un punto di vista fisico.

Il podcast si apre con una puntata che tratta un argomento molto attuale: l’origine del vaccino all’epoca in cui il vaiolo decimava gli esseri umani. Baglioni racconta come i primordiali vaccini consistessero nel fare inalare al paziente croste di vaiolo tritate e come il primo vaccino moderno fu sperimentato su un bambino. Segue la nascita del cubismo come rivoluzione nella storia dell’arte: quando venne inventata la fotografia, gli artisti smisero di rappresentare la realtà e Picasso annientò secoli di tradizioni artistica rappresentando i suoi soggetti da più punti di vista. La terza puntata racconta le scoperte di Galileo Galilei, presentando anche Copernico e Keplero, coloro che hanno preceduto l’inventore del metodo scientifico. La puntata sull’invenzione della ruota è anomala poiché tratta argomenti scientifici, in quanto analizza da un punto di vista fisico tutte le caratteristiche dell’invenzione dei Sumeri. Il podcast si conclude presentando la stampa sia per quanto riguarda la storia di tale scoperta sia sotto un aspetto più tecnico. Il podcast, che presenta contenuti molto vari, che spaziano dalla storia all’arte, dalla medicina alla scienza e alla tecnica, ci permette dunque di ripassare alcuni degli argomenti che abbiamo studiato tra i banchi di scuola, ma all’insegna del divertimento e di grandi emozioni.

Il primo ingrediente del successo del podcast è un linguaggio semplice e alla portata di tutti, nonostante gli argomenti trattati siano molto complessi. Siccome Baglioni è un comico, non mancano inoltre quelle battute che tutti noi avremmo voluto sentire dai nostri professori quando eravamo studenti. Il risultato è un’opera di divulgazione esilarante, che istruisce senza affaticare.

Per coinvolgere l’ascoltatore, Baglioni realizza degli improbabili ma simpatici collegamenti tra argomenti che apparentemente non hanno nulla in comune: che cosa collega, per esempio, la finale dei Mondiali di calcio del 2006 a Picasso e al furto della Gioconda? Cosa accomuna la scoperta del vaccino con il Pulcino Pio? E l’attentato al Papa con Galileo Galilei? L’apparente incompatibilità di tali argomenti solletica l’attenzione dell’ascoltatore e lo induce a seguire la puntata fino alla fine per scoprire la relazione che li unisce.

Un altro aspetto molto simpatico ed utile per contestualizzare i fatti è la realizzazione, all’inizio di ogni puntata, di un buffo telegiornale in cui vengono presentati gli eventi storici principali dell’epoca in cui si svolgono i fatti narrati. La breve enumerazione degli avvenimenti viene recitata con tanto della sigla di un tg e della voce da presentatore. Il risultato è un elenco sintetico ma non noioso, divertente ma non sciocco.

Baglioni è anche un cantautore, perciò la musica regna regina: i fatti vengono per esempio riassunti da una buffa filastrocca suonata alla chitarra, in cui variano ogni volta le parole ma non la melodia. Si tratta di uno dei momenti più comici del podcast, in cui non mancano battute basse e accenni di turpiloquio. Anche la rumoristica è curata nel minimo dettaglio, sempre con lo scopo di strappare una risata e rendere più goliardica la spiegazione.

Il podcast è adatto ai ragazzi delle scuole superiori grazie al linguaggio giovanile, può piacere sia a coloro che preferiscono le materie umanistiche sia a coloro che apprezzano maggiormente le materie scientifiche. Siccome l’opera tratta argomenti molto complessi, può interessare anche agli studenti universitari o agli adulti e, non essendo particolarmente impegnativo, può essere ascoltato anche alla guida o mentre si svolgono le faccende domestiche, come un qualunque prodotto radiofonico.

E’ un peccato che il podcast sia formato soltanto da cinque puntate, speriamo di trovare presto in rete altri prodotti di Lorenzo Baglioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...