Perchè non riuscite a tradurre “Lorem ipsum”?


Vi sfido a tradurre tale versione, vocabolario di latino alla mano:

«Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisci elit, sed eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrum exercitationem ullam corporis suscipit laboriosam, nisi ut aliquid ex ea commodi consequatur. Quis aute iure reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint obcaecat cupiditat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.»

lorem-ipsum-cartoon-entities-r-us

Ben presto vi accorgerete che tali parole non hanno alcun significato, eppure la razionale alternanza di parole brevi e lunghe, la presemza dei paragrafi (che non vi ho mostrato, in quanto ho selezionato solo l’inizio del testo) e la punteggiatura inducono a credere che avesse senso compiuto. Si tratta del Lorem ipsum, un testo privo di senso utilizzato dai tipografi per l’impaginazione o dai webdesigner nella realizzazione delle pagine web. Tali professionisti non hanno bisogno di un testo di senso logico, è sufficiente avere una sequenza di parole che offra in maniera verosimile l’impatto grafico di un testo reale. Un discorso dotato di significato potrebbe distrarre dall’impaginazione, che il solo oggetto di interesse di tali figure professionali, perciò il senso viene eliminato dalla pagina; inoltre molto spesso il testo da pubblicare non è disponibile, ma nonostante ciò tipografi e webdesigner stanno già lavorando all’impaginazione.

Sebbene il testo non abbia senso, è composto da vere parole latine, le prime delle quali sono appunto Lorem ipsum. Lorem però non è una parola latina, ma si tratta delle sillabe finali di dolorem, accusativo singolare di dolor, che significa dolore.

Il Lorem ipsum comparve per la prima volta nel 1500, quando fu inventato da un anonimo tipografo per mostrare i propri caratteri; è sopravvissuto per secoli nell’industria tipografica, ma divenne popolare negli anni Sessanta con la diffusione dei fogli di trasferelli della Letraaset e successivamente grazie ai programmi di grafica. Nel 1985 la Aldus Corporation, una potente azienda di software, inserì il Lorem ipsum nel suo prodotto principale, PageMaker.

Il testo deriva dai paragrafi 32 e 33 del libro I del De finibus bonorum et malorum (Sui confini del bene e del male) di Cicerone del 45 a.C., lo sappiamo grazie alla scoperta degli anni Sessanta di Richard McClintock, un latinista professore al college di Hampden-Sydney in Virginia. Il professore stava cercando le ricorrenze del raro lemma consectetur nella letteratura classica. Confrontando Cicerone con il Lorem ipsum, è evidente che molte parole sono state modificate mediante aferesi, elisioni, sincopi, la suddivisione di un termine in due parole distinte o la sua unione in un unico lemma. Ecco il testo di Cicerone, con evidenziate le parole che compongono il Lorem ipsum:

«Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam eaque ipsa, quae ab illo inventore veritatis et quasi architecto beatae vitae dicta sunt, explicabo. Nemo enim ipsam voluptatem, quia voluptas sit, aspernatur aut odit aut fugit, sed quia consequuntur magni dolores eos, qui ratione voluptatem sequi nesciunt, neque porro quisquam est, qui dolorem ipsum, quia dolor sit, amet, consectetur, adipisci velit, sed quia non numquam eius modi tempora incidunt, ut labore et dolore magnam aliquam quaerat voluptatem. Ut enim ad minima veniam, quis nostrum exercitationem ullam corporis suscipit laboriosam, nisi ut aliquid ex ea commodi consequatur? Quis autem vel eum iure reprehenderit, qui in ea voluptate velit esse, quam nihil molestiae consequatur, vel illum, qui dolorem eum fugiat, quo voluptas nulla pariatur? At vero eos et accusamus et iusto odio dignissimos ducimus, qui blanditiis praesentium voluptatum deleniti atque corrupti, quos dolores et quas molestias excepturi sint, obcaecati cupiditate non provident, similique sunt in culpa, qui officia deserunt mollitia animi, id est laborum et dolorum fuga. Et harum quidem rerum facilis est et expedita distinctio. Nam libero tempore, cum soluta nobis est eligendi optio, cumque nihil impedit, quo minus id, quod maxime placeat, facere possimus, omnis voluptas assumenda est, omnis dolor repellendus. Temporibus autem quibusdam et aut officiis debitis aut rerum necessitatibus saepe eveniet, ut et voluptates repudiandae sint et molestiae non recusandae. Itaque earum rerum hic tenetur a sapiente delectus, ut aut reiciendis voluptatibus maiores alias consequatur aut perferendis doloribus asperiores repellat.»

lorem-2-1024x443-1

Oggi esistono molti altri testi con la stessa funzione del Lorem ipsum, molti dei quali dotati però di senso compiuto. Purtroppo un testo dotato di significato perde la funzione primaria di non distrarre dall’impaginazione, tuttavia vengono apprezzati ugualmente, anche perché alcuni sono molto simpatici: l’Hipster ipsum contiene parole del gergo hipster, il Veggie ipsum parla di verdure, i Gomorra ipsum sono composti da frasi in dialetto napoletano tratte dalla serie tv Gomorra. Ecco un esempio del Gomorra ipsum: “Tutte quante tenimmo ’na ferita, n’umilazione, ’nu muorto ’a chiagnere… ma ’a mano ca c’ha fatte male è sempe ’a stessa: ’e Savastano! Ce sta chi ha perso ’nu frate, coccheduno ’o patre… pe’ colpa ’e Gennaro e de’ guaglioni suoje.” I pangrammi sono invece frasi di senso compiuto che utilizzano tutte le lettere dell’alfabeto, come “Pochi sforzan quel gambo di vite”. Il Li European lingues è invece un frammento dotato di senso compiuto in occidentale, una lingua artificiale al pari dell’esperanto. “Li Europan lingues es membres del sam familie. Lor separat existentie es un myth. Por scientie, musica, sport etc, litot Europa usa li sam vocabular“.

FONTI:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...