Libri da colorare (per adulti)


In diversi paesi d’Europa, come la Francia e il Regno Unito, stanno conquistando il mercato dell’editoria dei nuovi prodotti molto particolari, si tratta dei libri da colorare per adulti! Gli psicologi hanno scoperto che l’attività di colorare ha delle straordinarie proprietà rilassanti, inoltre consentirebbe di sviluppare la creatività anche a coloro che non sono portati per il disegno.

I libri da colorare sono diventati dei veri best seller in Europa, ma sono appena sbarcati in Italia ed è ancora troppo presto per sapere se saranno apprezzati anche dagli italiani. In libreria per il momento sono disponibili solo gli album della collana Art therapy dell’editore francese Hachette, ma online sono disponibili anche i volumi venduti negli altri paesi. Poco importa se un italiano non capisce nulla di quello che c’è scritto, l’importante è che ci siano tante fantasiose immagini da colorare.
Nel Regno Unito, Mel Simone Elliot ha creato Colour Me Good, che contiene disegni di celebrità famose; in Spagna invece esiste una collana creata dall’illustratore Antonio Fraguas, chiamata Coloréitor.
Una rapida ricerca su Internet consente inoltre di scaricare e stampare numerose immagini, i siti di immagini da colorare per adulti stanno infatti diventando sempre più numerosi. Questo sito, per esempio, contiene delle bellissime illustrazioni: http://www.dacolorare.com/per-adulti .

Abbiamo deciso di acquistare uno dei pochi album da colorare per adulti disponibili in libreria per sperimentare questa nuova moda e avere un’opinione personale al riguardo. La collana di Art Therapy offre libri sui temi più svariati: Giardini in fiore, Giappone, Art Déco & Liberty, Maya e Atzechi, Buddhismo, e Celtico, oltre ad album di temi vari già parzialmente colorati. Noi abbiamo scelto, per la modesta cifra di 9,90 €, il libro di arte celtica e, muniti di pennarelli, abbiamo iniziato a colorare, un’attività che, come predetto dagli psicologi, si è rivelata molto rilassante perché aiuta a “disconnettere” il cervello da ogni preoccupazione dedicandosi ad un’attività futile.

Gli album da colorare per adulti sono molto diversi da quelli per bambini. Innanzi tutto sono innovativi i soggetti: i motivi geometrici, gli intricati disegni floreali, le tavole a tematica storico-artistica o gli sfondi fantasia sono i temi dei disegni rivolti agli adulti, molto diversi dai pupazzi sorridenti prediletti dai più piccini. L’album che abbiamo acquistato presenta inoltre una prefazione scritta da Gael Hily, del Centro di ricerca bretone e celtica dell’Università di Rennes, in cui si specifica che le illustrazioni del libro si ispirano al Libro di Kells, un evangeliario del IX secolo con illustrazioni celtiche.
Le illustrazioni per i grandi sono molto più complicate di quelle per i bambini, così un adulto è spronato a ragionare per creare degli accostamenti cromatici gradevoli. Le tavole sono inoltre caratterizzate da un certo horror vacui, infatti il foglio è interamente cosparso di piccoli e fitti disegnini che occupano l’intero spazio a disposizione, così per colorare l’intera figura è spesso richiesta una massiccia  dose di pazienza.

Nella speranza che presto arrivino in Italia nuovi album da colorare, ci auguriamo che questo nuovo e interessante passatempo possa diffondersi anche nella nostra nazione.

Annunci

13 thoughts on “Libri da colorare (per adulti)

  1. Feltrinelli ne ha più di qualcuno… ma il bello dei cd è che con programmi idonei puoi crearti tu il logo o la triquetra che desideri… ma di più!!!

  2. Ho sempre pensato che Hachette fosse un passo avanti a tutta l’editoria italiana.
    E’ davvero interessante scoprire questi spazi editoriali così poco pubblicizzati e poco conosciuti in ambito italiano. Grazie per le tue sempre precise e interessanti informazioni!

    • Ho scarse conoscenze relative al mondo dell’editoria, perciò non so cosa rispondere. Si può parlare di editoria anche nel caso in cui il prodotto venduto non è un testo scritto ma un disegno? Forse sì, in quanto si tratta pur sempre di vendere un supporto cartaceo chiamato libro e poiché tale prodotto viene sempre venduto in una libreria e realizzato da una casa editrice. Sei tu l’esperta in questo campo. Personalmente, ritengo che tutto ciò che riguarda questo nuovo hobby debba essere inquadrato nella sfera dell’arte e del fai-da-te.

  3. Sì, certo, fa sempre parte dell’editoria anche se non si tratta di un testo scritto! Addirittura pensi alla sfera del fai da te? Nel mio immaginario fai da te significa costruire qualcosa! Arte che ammiro e che mi è tragicamente estranea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...