Il francese fai-da-te


29534

Scoprire di voler studiare il francese a 22 anni è un po’ problematico: le energie cerebrali principali vanno necessariamente destinate all’università e al lavoro, il poco tempo libero a disposizione è riservato agli amici e le lezioni private sono un po’ troppo costose. Eppure studiare il francese si può!

Ecco alcuni consigli da seguire per studiare il francese spendendo poco e senza perdere troppo tempo:

  1. Comprare un libro delle superiori. Se non ne possedete già uno, potete chiederlo in prestito ad amici e fratelli, oppure acquistarlo usato in una libreria specializzata. Scegliete un libro che:
    – Contenga tutta la grammatica francese in un solo volume, senza suddividerla in tanti tomi quanti sono gli anni di studi per contenere i costi;
    – Non sia soltanto un eserciziario, ma contenga anche delle schede di grammatica di immediata comprensione;
    – Contenga le tavole della coniugazione dei verbi, i numeri ordinali e cardinali, ecc… Insomma, tutti i casi particolari e le stranezze francese devono essere schematizzate per bene.
  2. Ascoltare tanta musica francese e imparare a memoria i testi delle canzoni.  Ecco alcune delle mie preferite:


  3. Cercare un amico francese o francofono con cui conversare e intrattenere una corrispondenza. 
    Grazie ad Internet oggi è facilissimo trovare un amico di penna, esistono infatti un sacco di siti appositi come www.interpals.net;
  4. Frequentare abitualmente siti internet dedicati all’universo francofono, come i seguenti:
    http://www.linguafrancese.it/ ;
    http://francais.altervista.org/ ;
    http://www.lefrancaispourtous.com/
  5. Leggere libricini in francese. Sono assolutamente sconsigliati i libri per bambini perché sono di una noia mortale, sono invece più utili e divertenti le riduzioni dei grandi classici, soprattutto quelle che contengono degli esercizi, oppure le raccolte di novelle e racconti. In ogni caso, vi consiglio alcuni titoli interessanti:
    – I romanzi di Pennac;
    Le petit Prince, Antoine de Saint-Exupéry;
    Bankoboev_Ru_lomtiki_limona
    – Vivre fatigue et autres nouvelles, Jean-Claude Izzo;
    Le mouron Rouge Un chevalier insaissable, Baronne Orczy, CIDEB (edizione scolastica);
    Le fantome de l’opera, Gaston Leroux, CIDEB (edizione scolastica)
    Le tour du monde en 80 jours, Jules Verne, CIDEB (edizione scolastica).
  6. Leggere siti web in francese, dedicati agli argomenti che più preferite.

Non mi resta che augurarvi buono studio!

29534

Annunci

18 thoughts on “Il francese fai-da-te

  1. A me è balzato il pallino del tedesco al tempo della tesi (i documenti in quella lingua erano, per forza di cose, tantissimi) e dello spagnolo per il fascino. Penso che questi suggerimenti possano risultare molto utili, fermo restando che, da autodidatti, serve una grande determinazione. Quindi in bocca al lupo agli aspiranti francofoni! :)

    • Ti confesso che lo studio sta procedendo piuttosto male, proprio perché studiare da autodidatta è un casino. In ogni caso, io ci provo, quindi… crepi!

      PS: devo ancora leggere il tuo bellissimo articolo sulla magia!

  2. Io stavo provando con il (tieniti forte!) …giapponese! Lo so sono pazza ma purtroppo come dici tu il tempo è poco (a 32anni ancora meno dei 22!) quindi ci si arrangia! Alla fine se aspettiamo di avere tempo per fare le cose che ci piacciono non ne usciamo vivi! Ottimi i tuoi consigli (utili per lo studio di tutte le lingue) ciao!

    • Sono felice di essere stata d’aiuto persino ad una filonipponica. Tra tutti i consigli che ho scritto, quello più utile per te dovrebbe essere l’iscrizione ad interpals, dove potrai conoscere un sacco di giapponesi con cui intrattenere una corrispondenza o chiacchierare su skype.

      Al diavolo l’età e al diavolo gli impegni lavorativi, si vive una volta sola!

    • Per assurdo a 50 anni dovrebbe essere più facile, considerando che i figli sono grandi e che la pensione è vicina…
      Ma tu hai 50 anni? Pensavo che fossi più giovane! Meglio così!
      Sai, forse l’età anagrafica non conta tra i blogger, ciò che è veramente importante è saper scrivere e avere qualcosa da dire :)

  3. A 22 hai ancora energie da vendere!
    Pensa, anche a me era venuta l’idea. Magari lo farò. Però per i lavoratori, anche per facilitare la disciplina, la forma più adatta è probabilmente un corso tradizionale. Ce ne sono di svariati e a tutti i livelli. Magari lo farò. Tempo addietro avevo iniziato con l’Esperanto, che di per sé è la lingua più facile esistente, ma richiede comunque una determinazione che non sempre riuscivo a trovare – c’era un tutor ma la maggior parte del lavoro era autonoma e senza scadenze. Dovrei riprendere…

    • No, per carità, ognuno è libero di studiare quello che preferisce, però mi sembra una lingua un po’ inutile. All’inizio sembrava un’idea geniale costruire a tavolino una lingua artificiale, poi però è stato evidente che il progetto non ha preso piede…

      • Solo perché l’unica istituzione in grado di promuoverlo ha poco più di 20 anni ma non ha (ancora) la forza di portare avanti una simile scelta. :)

      • Ma perché uno dovrebbe studiare una lingua che forse, in un ipotetico quanto utopico futuro, potrebbe affermarsi nel mondo?
        Studia l’inglese, piuttosto! Lo so che è un ragionamento razzista, ma è funzionale al tuo scopo primario, vale a dire farsi capire dal maggior numero di persone possibile

  4. leggo solo adesso questo articolo, meglio tardi che mai 🙂 si può fare di tutto a qualsiasi età, e te lo dice una che ha già passato i 45!!! 🙂 in particolare per il Francese esistono dei corsi eccezionali con tutor madrelingua, si può imparare il Francese e molte altre lingue tramite Skype….ecco il link se può interessarvi https://preply.com/it/francese-su-skype…saluti a tutti….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...