La tempesta


Io non sono umana.

Non assomiglio a nulla di ciò che hai conosciuto sulla terra.

Se tu fossi un poeta, mi chiameresti tempesta.

Se tu fossi un Prete, mi scambieresti per l’Inferno,

ma per essere un demonio dovrei credere in un dio.

Se tu fossi un bambino capiresti

che sono solo una piccola goccia di rugiada

mi guarderesti asciugare al sole

sussurrandomi la tua dolcezza.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Annunci

8 thoughts on “La tempesta

  1. Voltaire diceva: “Chiedete al rospo che cos’è la bellezza vi risponderà è la femmina del rospo !”, mi è venuto in mente questo leggendo la poesia, è proprio vero la bellezza è negli occhi di chi guarda, non solo, l’intero significato delle cose è soggettivo direi relativo. Trovo questo poema davvero delicato e molto femminile nella stesura, sono felice di essere io il primo a complimentarmi con te. Scrivi tante cose di te, perché sei tu quella importante nell’universo, gli altri hanno soltanto un’importanza “relativa”. Ti abbraccio, BiagioB

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...