Riflessioni di una giovane blogger


Il blog di Acqua e limone esiste da quasi due mesi e, ritagliando faticosamente qualche ora libera in queste malinconiche giornate invernali, ho scritto ben 11 post. E’ giunto il momento di tirare le somme, per stabilire quale sia il percorso migliore da seguire e per riuscire a crescere. Sono determinata a imparare come produrre testi di qualità, costi quel che costi.

file0002054526820

Innanzi tutto, riconosco i miei sbagli. Eh sì, ci sono troppe imperfezioni in questo blog: errori di sintassi, espressioni grossolane e frequenti ripetizioni, per non parlare di un’oggettiva difficoltà nell’esprimere un parere personale. E’ evidente che faccio molta fatica ad argomentare il mio pensiero, che spesso viene espletato con un linguaggio ingenuo e infantile. Don’t worry, si tratta di problemi che a poco a poco cercherò di risolvere.

Anche lo stile lascia molto a desiderare: i tentativi di assumere un intonazione giornalistica sono molto maldestri e le capacità espressive sono scarse. Anche l”incapacità di dare un’intonazione ai miei testi mi lascia un po’ amareggiata ma non mi scoraggio, perché questo blog dopotutto è un solo gioco e divertirsi non costa nulla.

Rileggendo le mie parole vorrei cancellare tutto quanto e pubblicare post completamente differenti. Povera me, sono consapevole di dover effettuare un’operazione di labor limae e mi piacerebbe approfondire i contenuti e esprimere nuove idee. Nella testa si affollano anche una miriade di spunti e progetti nuovi, perciò continuate a seguire Acqua e limone, un blog in continua evoluzione sia per quanto riguarda i post scritti in passato, sia per l’introduzione di nuovi articoli.

Sono troppo vecchia per diventare una scrittrice, me ne rendo conto specialmente quando mi confronto con i miei coetanei: sono troppi i ragazzi in grado di bagnarmi il naso, piccoli geni con uno sraordinario talento individuale o diligenti scrittori in erba che si sono impegnati duramente nel corso delle superiori, più di quanto abbia fatto io. Mi ostino tuttavia a bearmi nell’illusione di riuscire ad imparare a scrivere e, se non ci riuscirò, poco importa: impugnerò la penna solo per me stessa e per i pochi follower che apprezzano questo blog.

Annunci

19 thoughts on “Riflessioni di una giovane blogger

  1. Pingback: LIEBSTER BLOG AWARDS | La disoccupazione ingegna

    • grazieeeeeeeeeee, sono emoziona! hai ragione, è bellissimo ricevere dei premi e…. non so cosa dire! rispondo subito alle domande! un bacione

  2. …queste tue riflessioni sono esattamente quello che penso anche io del mio blog. Alle volte anche a me, rileggendo ciò che ho scritto, verrebbe voglia di cancellare tutto, ma in quel momento evidentemente ci sentivamo di scrivere quella determinata frase, o parola, e quindi è giusto che rimanga. E’ questo il bello del blog: essere e sentirsi liberi di scrivere ciò che ci piace, che ci va. Se poi a qualcuno piace, ben venga, ma lo dobbiamo fare unicamente per noi stessi. Anche a me piace scrivere, io davvero non ne sono capace, potrei farlo su un quaderno e tenerlo solo per me (e a volte lo faccio), ma è bellissimo anche farlo qui. E poi, detto tra noi, tu per me scrivi benissimo! :-) :-)

    Ps scusaaa, mi sono dilungata parecchissimo!!!!

    • non ti sei dilungata parecchissimo, ogni blogger vorrebbe ricevere delle risposte lunghe come le tue… e dei complimenti come i tuoi.
      Adesso corro subito a leggere il tuo blog, così ti dico cosa ne penso. Sono certa che sei una scrittrice più abile di quello che credi.

      • Sono semplici ricette, nulla di che, ma a volte mi piace anche spaziare e raccontare i miei stati d’animo, o ricordi ed emozioni.. O magari a volte non dico nulla, e scatto solo una foto..

    • Forse ho un po’ esagerato con l’umiltà, ma quando ci si mette in discussione non ha senso soffermarsi sulle qualità positive.

      Un bacio e buonanotte anche a te! :)

  3. Ho letto con profondo interesse questo tuo articolo. Ti confido una cosa. Provo esattamente le tue identiche sensazioni per il mio blog. Quando l’ho aperto ero partito con un’intenzione e ogni giorno questa muta. Ho provato a scrivere di tutto, poesie, recensioni, pensieri, seghe mentali. Non sono bravo, né originale. Vedo altri blogger che sono molto più interessanti, bravi, capaci. Non mi piace come scrivo, commetto tantissimi errori e così appena ho tempo rileggo costantemente tutti i post. Inconsciamente ci sarà un po’ di narcisismo (ma se vogliamo essere scrittori, artisti, blogger … un po’ ci vuole eh eh), ma soprattutto la volontà di raggiungere la perfezione e correggere tutte quelle imperfezioni che ahimè ci sono. Il diario però mi aiuta a riflettere sulla mia identità e come questa sta evolvendo.
    Per quel poco che posso conoscere di te, dai tuoi articoli e dal tuo blog, vedo però una persona sincera. Per nulla presuntuosa e orgogliosa, anzi mi ha molto colpito il tuo bagno di umiltà. E il tuo volerti mettere in discussione. A volte però siamo troppo cattivi con noi stessi. Questi 11 articoli che hai pubblicato li ho trovati scritti meglio di altri di tanti altri blogger e con una forte sincerità e passione sotto. Non è mai troppo tardi per diventare scrittori, o se lo si è già di capirlo e ammetterlo ;) Continua così, sono curioso di vedere le tue evoluzioni.
    Un saluto (e perdonami lo sproloquio) da parte di uno che di illusioni ci vive :)
    Andrea

    • Caro Andrea, il tuo blog mi piace moltissimo e credo che tu sia davvero bravo a scrivere, spero che un giorno tu riesca ad “evolverti” e a trovare uno scopo preciso, in modo tale da scrivere opere più impegnative di un blog. Secondo me ne hai le capactà…
      Beh, sono stata molto cattiva con me stessa perchè, quando si mette in discussione qualcosa, non ha senso soffermarsi sui complimenti. Forse ho un pochino esagerato ma, come ha scritto tu,l’obiettivo è la perfezione, anche se arrivarci è impossibile.
      Anche io osserverò le tue evluzioni e risponderò ai tuoi commenti che non saranno mai abbastanza lunghi: non solo non hai scritto uno sproloquio, ma mi fa molto piacere sapere che ci sono persone che dedicano così tanto tempo a me e al mio blog. Grazie di cuore.

      Viva le illusioni!

      • Assolutamente grazie per i complimenti che mi hai fatto e per la fiducia che riponi nelle mie capacità.
        Hai ragione non bisogna soffermarsi soltanto sui complimenti, del resto chi si loda s’imbroda e poi non bisogna mai essere troppo pieni di sé. Ci si acceca da soli e si ha una visione distorta. E’ vero è impossibile raggiungere la perfezione, ma possiamo tendervi con ogni nostra forza. O almeno potremo dire di averci provato! :) Passare per il tuo blog è sempre un piacere, continua a scrivere e a correggere e a scrivere e a creare. Magari chissà un domani collaboreremo insieme su un progetto più complesso oppure potrò dire “io ho avuto la fortuna di conoscere Valivi” :)
        Continua così. Mi raccomando!
        Un abbraccio
        Andrea

  4. Il fatto di avere difficoltà nel riportare in parole i pensieri credo sia comune a tanti (…eccomi qui nella lista!)
    Penso si tratti più che altro di estrema sensibilità. Tutti quelli che hanno una predisposizione innata nell’osservare e riflettere sono portati ad esprimersi in altro modo (quindi non solo con le parole) vedi moltissimi fotografi, pittori, ecc. Inoltre come dicevi giustamente tu è indispensabile l’esercizio, la pratica. Quindi…un-due…un-due….alleniamoci insieme! E soprattutto non mollare mai i tuoi sogni! A presto! :-)

  5. Dacci dentro e continua su questa strada, che è quella giusta. Scrivi scrivi scrivi e credici. Sei del 1992… hai tanti anni davanti per dimostrare chi sei. PS occhio al refuso in “i preferti dai lettori”. ;-) – e poi cancella pure il PS, se vuoi ;-) ;-) –

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...